dimecres, 26 de setembre de 2007

Terra nostra

Dopo la tempesta che ha rotto
le latitudini del mondo,
in quell'isola vanno i nostri morti,
ultimo sfizio del vivere.voi vivete,
carceratti tutti insieme
dentro i miei occhi chiusi.
voi vivete, non chiedetemi la libertà.

È una immagine, non è un pensiero
rimane nel curo come uno specchio.
Acompagna i giocchi di parole
è ama la vita.
non consenti l'irrealtà.
inutili sono i reflessi innaturali.
dove passa un filo di luce
tra pietre sovrapposte
là, c'è la pietra principale
dei sentimenti puri
di quei che amano la terra nostra.